Chiudi

Comunicati e collaborazioni

07/12/2013, "Le nebulose" di Gianpietro Serra (2)


“Le nebulose”, Mostra di lampade artistiche


Saranno oggetto della mostra le opere dell’artista sardo Pietro Serra.

Inaugurazione: sabato 7 dicembre ore 17, presso l'Enoteca Regionale di Gattinara

cartolina le nebulose web
Le opere sono installazioni che l’artista sardo ha realizzato e si presentano come lampade cilindriche con colori intensi come appunto “le nebulose”, stelle che esaurita la loro esistenza, esplodono rilasciando nello spazio gas dai più svariati colori.

Sarà possibile acquistare le lampade artistiche direttamente in Enoteca. Per ogni lampada acquistata sarà regalato un disegno su acetato a scelta tra quelli disponibili, per sostuire quello già presente nella lampada.

Parte del ricavato sarà devoluto al progetto “Alluvione Sardegna”.

Locandina-_le_nebulose_web.jpg145.48 KB


Là dove c'era la Miniera
Recupero ex miniere Sardegna-Piemonte

Venerdì 22 Novembre,  come da programma  si è svolta la serata dedicata al recupero paesaggistico e naturalistico delle vecchie miniere a cielo aperto, sia in Sardegna che in Piemonte, ora trasformate in habitat utili agli uccelli selvatici. 

Lucio Bordignon ci ha presentato una proiezione che ha illustrato con estrema competenza e con la passione di chi da 30 anni si occupa di questa attività e del mondo naturalistico con particolare riguardo all'ornitologia.

La proiezione ci ha fatto spaziare tra Sardegna e Piemonte, alla ricerca dei siti ripristinati. Nello specifico le ex miniere sarde di Florinas-Ossi, Ottana, Orani e quelle Piemontesi di Boca, Verbania, Lozzolo e Curino.

Gattinara, 22 novembre 201

Comunicato Stampa

Associazione Cuncordu: raccolta fondi per la ricostruzione in Sardegna dopo il ciclone Cleopatra

2013-23_CS_Alluvione-Sardegna.pdf471.27 KB

logo cuncordu

Anche la comunità sarda di Gattinara si mobilita per aiutare l’Isola alluvionata. In queste ore sono tante le espressioni di vicinanza e affetto che i sardi di tutta la provincia hanno ricevuto da conoscenti e amici impressionati dalle immagini di una Sardegna violentata da un ciclone, con morte e distruzione.

Padova, 19 novembre 2013

Comunicato FASI


Serafina Mascia: La FASI chiamata a un impegno di solidarietà a favore delle famiglie e delle imprese sarde colpite dal disastro alluvionale

LogoFASI---nuovo light
In questi momenti tutti i Sardi fuori dalla Sardegna (nell'Italia continentale, in Europa, nel mondo)  si sono già messi in contatto o si stanno mettendo in collegamento con i propri parenti e conoscenti residenti nell'isola, devastata in molte zone dal disastro alluvionale causato dal Ciclone Cleopatra.
Le drammatiche immagini di distruzione che arrivano in tempo reale da Olbia e dai paesi colpiti dall'alluvione mettono in ansia a livello personale qualunque emigrato che ha legami di parentela,


Là dove c'era la Miniera

ripristini-ambientali LWeb
Venerdì 22 Novembre alle ore 21.00  presso l'Associazione "Cuncordu", Lucio Bordignon, naturalista biellese, presenterà i risultati dei lavori di recupero paesaggistico e naturalistico delle vecchie miniere a cielo aperto, sia in Sardegna che in Piemonte, ora trasformate in habitat utili agli uccelli selvatici. 
Località sarde e piemontesi unite dal ripristino ambientale di ex miniere a cielo aperto, gestite dalla Minerali Industriali di Novara con i suoi prodotti e la sua filosofia verde, saranno le protagoniste della serata.

Ai partecipanti alla serata verrà dato in omaggio un opuscolo illustrativo dei lavori di ricostruzione dell'ambiente che ha favorito il ripopolamento ornitologico in una ex miniera di Florinas-Ossi (SS).

A questa serata ne seguirà una seconda, dal tema "La farfalla fa buon vino", nel mese


Coordinamento Nord Ovest della FASI


- Gattinara 20 ottobre 2013 - ore 9:30

Nuovo Logo FASI 2011 s
Si svolgerà a Gattinara, presso la sede dell'Associazione Sarda Cuncordu, in corso Vercelli 260, la 4a riunione dei presidenti dei 19 circoli sardi di Piemonte e Liguria della FASI, la Federazione delle Associazioni Sarde in Italia.

Tra i punti all'ordine del giorno la situazione dei progetti a chiusura del 2013 e la programmazione per il 2014, in un'ottica sempre più di collaborazione tra le varie associazioni sarde.

Si parlerà anche di bigliettazione e dell'agenzia EUROTARGET Viaggi srl, “Centro Servizi F.A.S.I.”, con la presenza del responsabile, nonchè presidente onorario FASI, il dr. Tonino Mulas.


Due tappe con Sciola nel Nord Ovest

Manifesto-Vespolate

Fissate le prime due le tappe, che vedranno la presenza dello scultore di fama internazionale Pinuccio Sciola (www.pinucciosciola.it) nel nostro territorio, grazie alla collaborazione con la FASI (Federazione delle Associazioni Sarde in Italia) e in particolare dei Circoli del Coordinamento Nord Ovest.

La prima sarà quella del 12 ottobre a Vespolate, a cui farà seguito quella a Novara  del 26 ottobre 2013.

........................................................................

Vespolate (NO) - sabato 12 ottobre 2013

I volontari sardi, rappresentati dal CSV Sardegna Solidale, in collaborazione con il Comune di Vepolate, il Circolo dei Sardi di Novara con gli altri 18 Circoli del Coordinamento Nord Ovest FASI (Federazione delle Associazioni Sarde in Italia),

 

Convegno: Meridionali e Resistenza

 

Il contributo del Sud alla lotta di Liberazione in Piemonte 1943-1945" 

Logo Consiglio Regionale Piemonte

Lettera invito Convegno

Il Consiglio regionale del Piemonte, attraverso il Comitato per I'affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana, promuove a Torino. nella mattina di domenica 16 giugno 2013, presso il Teatro Carignano, a partire dalle ore 9.30, una importante iniziativa per ricordare e celebrare il ruolo dei partigiani originari del Sud Italia nella Resistenza piemontese.

A testimonianza del carattere unitario della lotta di Liberazione, non a caso definita il Secondo Risorgimento, la Resistenza in Piemonte si avvalse del coraggio, della determinazione e del sacrificio di tanti figli del Sud. Fra di essi, si annoverano oltre 400 sardi, per un totale di più di 6000 uomini e donne, impegnati a vario titolo nelle diverse formazioni partigiane, dai nomi spesso sconosciuti o dimenticati, la cui memoria merita invece di essere onorata e trasmessa alle giovani generazioni.

 

Aiuta l'Associazione Cuncordu
logocuncordu 5x1000


con il 5 per mille della tua dichiarazione redditi

C'è un modo di contribuire alle attività della nostra Associazione che non ti costa nulla:
devolvi il 5 per mille della dichiarazione dei redditi all'Associazione Cuncordu - codice fiscale 94023300026

Come fare per devolvere il tuo 5 per mille all'Associazione Cuncordu:

Se presenti il Modello 730 o Unico
Compila la scheda sul modello 730 o Unico;
firma nel riquadro indicato come "Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale.....",
indica nel riquadro il codice fiscale dell'Associazione Cuncordu: 94023300026

Pagina 5 di 11

Partner